“Sulle orme dei Nuragici” e “Incontro con Antonio Gramsci”


Visita a Paulilatino (Pozzo di Santa Cristina), Ghilarza (casa museo Gramsci), escursione in battello sul Lago Flumendosa, complesso nuragico di Barumini

Sabato 7/Domenica 8 Settembre 2019

SABATO 7 SETTEMBRE

Partenza h 13:30 in pullman privato da piazzale Pertini per Paulilatino (circa 25 Km da Oristano); visita del pozzo sacro di Santa Cristina, il tempio a pozzo nuragico più suggestivo e meglio conservato della Sardegna.

Intorno alle ore 17 trasferimento a Ghilarza per la visita della casa museo di Antonio Gramsci, il luogo in cui egli visse dai sette ai venti anni e dove tornò più volte d’estate, praticamente l’unica vera casa della sua breve vita: oggi proprietà della Fondazione Enrico Berlinguer, la casa museo conserva oggetti e scritti preziosi ed è divenuta negli anni importante centro di documentazione e promozione culturale.

Cena in pizzeria e trasferimento in albergo/B&B per il pernottamento.

DOMENICA 8 SETTEMBRE

Colazione in albergo. Trasferimento all’imbarco per l’escursione (ore 10:00) in battello stile Mississippi sul Lago Flumendosa, alla scoperta di un paesaggio selvaggio mozzafiato (durata dell’escursione: circa 2 ore).

Pranzo in ristorante. Seguirà trasferimento al complesso archeologico Su Nuraxi di Barumini, il monumento più importante della civiltà nuragica, dichiarato dall’UNESCO nel 1997 patrimonio mondiale dell’umanità.

Visitare Barumini e il suo territorio significa andare alla scoperta di un mondo ricco di storia e tradizione. La più importante fra le testimonianze di questo glorioso passato è senza dubbio l’area archeologica Su Nuraxi. Scoperta e portata alla luce nel corso degli anni ‘50, durante gli scavi condotti dal grande archeologo Giovanni Lilliu, l’area è costituita da un imponente nuraghe complesso, costruito in diverse fasi a partire dal XV secolo a.C., e da un esteso villaggio di capanne sviluppatosi tutto intorno nel corso dei secoli successivi. Il sito si è arricchito recentemente di un’altra meraviglia: Su Nuraxi ‘e Cresia, un altro nuraghe complesso venuto alla luce negli anni ‘90 durante i lavori di restauro di Casa Zapata, antica residenza nobiliare dei baroni sardo-aragonesi, costruita, a partire dalla metà del 1500, sopra l’antico edificio nuragico. Oggi la residenza spagnola, costituita non solo dal palazzo nobiliare, ma da uno splendido giardino che dà sul sagrato della chiesa parrocchiale, da un’ampia corte e dalla pertinenza agricola costruita a partire dai primi anni del ‘900, è sede del cosiddetto Polo Museale Casa Zapata, organizzato in tre sezioni: Archeologica, Storico- archivistica e Etnografica.

Al termine della visita, intorno alle ore 18, partenza per il rientro a Sant’Antioco. Arrivo in piazzale Pertini previsto intorno alle ore 20.30.

Il programma potrebbe subire modifiche. Per esigenze assicurative la proposta è valida solo per i soci Iklos* e solo se si raggiunge il numero di 25 partecipanti. La quota di partecipazione, pari a € 150, comprende:
il viaggio in pullman privato – la cena di sabato, la colazione e il pranzo di domenica – il pernottamento in camera doppia o tripla (possibile richiedere camera singola con supplemento) – l’escursione in battello e tutti gli ingressi previsti dal programma. Le prenotazioni (con caparra di € 50) verranno raccolte entro il 20 luglio presso la sede Iklos in via XXIV maggio a Sant’Antioco. Per maggiori informazioni contattare Rita 3317791772.
*il tesseramento annuale Iklos costa € 15 ed è valido per tutte le iniziative proposte dall’associazione